Indice del numero 147 – Febbraio 2018
27 gennaio 2018
laFonteTV (871 articles)
0 comments
Share

Indice del numero 147 – Febbraio 2018

la fonte

 

indice del numero di febbraio 2018 http://www.lafonte.tv/

In questo numero:

– l’amicizia dà vita

di Rosalba Manes

– segnali discontinui(Lettera aperta a quanti non vogliono fare della vita un carnevale continuo)

di Antonio Di Lalla

– fede contro etica ?

di Michele Tartaglia

– voglia di cambiamento

di Dario Carlone

-Scatto d’autore: “Molise: quando l’erba sarà finita, le pecore avranno la forza di ribellarsi ?”

di Guerino Trivisonno

-l’arca di san pardo (la stalla della biodiversità animale)

di Pasquale Di Lena

– costruiamo un’altra italia

di Famiano Crucianelli

– l’ideologia del razzismo – il razzismo oggi

di Redazione

– il voto ? non basta più

di Rossano Pazzagli

– elezioni regionali

di Redazione

– urbanistica contrattata ?

di Marcella Stumpo

– sete di conoscenza

di Tina De Michele

-Fotografia: “a puzzle piece”

di Greta Polimene

– solidali con i folli

di Adielle

– la linea concentrica

di Loredana Alberti

– gioco di responsabilità

di Christiane Barckhausen-Canale

– una storia d’amore ritrovata

di Filomena Giannotti

– tela:the joung alien

di www.su-mi.org

– l’importanza di una biblioteca

di Davide Vitiello

– lavorare in gruppo

di Gabriella de Lisio

– barcellona, la lotta continua

di Antonio De Lellis

– acchiapparella

di Leone Antenone detto Scartaccia

– la repubblica garantisce

di Franco Novelli

– olimpiadi crocevia di pace ?

di Marco Branca

– maestrale

di Lina D’Incecco

– biodiversità

di WWF OA MOLISE

– la leggenda di re fajone

di Paolo De Stefanis

– la mancanza di tempo

di Remo Stefanelli

– come gli alberi d’inverno

di Francesca Lodge

– promolise e dintorni

di Angelo Sanzò

– la potatura dell’olivo

di Maurizio Corbo

– un antico caglio vegetale

di Gildo Giannotti

– tempus fugit

di Enzo Bacca

– povertà zero

di Silvio Malic

– gatti, volpi e capitoni

di Domenico D’Adamo

segnali discontinui(Lettera aperta a quanti non vogliono fare della vita un carnevale continuo)

di Antonio Di Lalla          a pag. 3

Scrivere un articolo in pieno carnevale, sapendo che i più lo leggeranno, grazie all’efficienza delle poste (!), a quaresima inoltrata, impone di affrontare anche le questioni ai limiti del ridicolo con un taglio serioso.

laFonteTV

laFonteTV