I versi di Ovidio prendono forma nell’opera del Bernini attraverso il corpo giovane e il volto imberbe di Apollo.

In campo pittorico, questo nuovo sentire veniva espresso nelle forme artistiche del divisionismo