Be the legacy: l’eredità morale di Mandela vive in noi
3 Agosto 2018
laFonteTV (937 articles)
0 comments
Share

Be the legacy: l’eredità morale di Mandela vive in noi

Ricordando Mandela, a 100 anni dalla nascita

2,3 metri di larghezza e 2,5 di lunghezza, due piccole finestre, un tappeto come letto, un comodino e un secchio per i bisogni corporali. Era la cella del carcere di Robben Island, dove Nelson Mandela trascorse 18 dei suoi 27 anni di prigionia, e che è stata recentemente riprodotta in vetro al Nelson Mandela Forum di Firenze (una struttura polivalente che dal 2004 è stata intitolata al campione dell’antirazzismo). L’inaugurazione del Mandela Memorial – questo il titolo dell’opera – è avvenuta lo scorso 14 febbraio alla presenza della nipote Ndikela Mandela, rimasta profondamente turbata alla vista del carcere in cui il nonno fu rinchiuso.

La ricostruzione della cella di Madiba (nomignolo con cui ci si riferiva a Mandela perché nella sua etnia di appartenenza indicava un titolo onorifico per persone anziane e sagge) è stata solo la prima di una lunga serie di iniziative organizzate per celebrare i cento anni dalla sua nascita, avvenuta il 18 luglio 1918.

A settembre un summit in onore di Madiba

Se l’ONU ha indetto per settembre il Nelson Mandela Peace Summit, che avrà come tema la pace nel mondo, nella patria di Mandela già fervono i preparativi per festeggiare il centenario dalla sua nascita. Per il 17 luglio, vigilia del suo compleanno, è previsto un discorso dell’ex Presidente degli USA Barack Obama, per il quale sono attese quattromila persone. Per promuovere progetti di alfabetizzazione e di contrasto alla povertà sono stati poi programmati i “Mandela Concerts”, ovvero una serie di eventi musicali non stop in varie parti del mondo, per l’intera giornata del 18 luglio. L’idea è quella di organizzare tanti concerti a effetto domino, con l’intento di raccogliere fondi per rendere prioritaria l’istruzione per i bambini indigenti, in linea con la convinzione di Madiba che “nessun paese potrà davvero svilupparsi se i suoi cittadini non avranno un’educazione”. Da segnalare infine che, per l’occasione, il South African Tourism ha creato la Madiba’s Journey App, una mappa turistica che aiuta i viaggiatori a scoprire 27 luoghi che hanno avuto una particolare importanza nella vita di Mandela, uno per ogni anno che egli ha passato dietro le sbarre come prigioniero politico. L’applicazione si può trovare su App Store e Google Play, anche nella versione italiana. Pur rimanendo comodamente a casa, si può quindi virtualmente ripercorrere la biografia di Madiba, che nel 1993 è stato insignito del premio Nobel per la Pace, per aver messo fine in modo pacifico all’apartheid dei neri in Sudafrica, e dal 1994 al 1999 è stato il primo presidente nero sudafricano. Aveva trent’anni quando l’apartheid divenne legge dello stato nel 1948. Nel 1962 venne arrestato con l’accusa di sabotaggio e rimase in prigione fino al 1990. La sua dedizione a promuovere la risoluzione dei conflitti, i rapporti razziali, i diritti umani e l’uguaglianza non è venuta meno fino al 2013, quando Mandela è morto, lasciando al mondo un nobile esempio.

 

Be the legacy!

Un vincitore è solo un sognatore che non si è mai arreso”, ripeteva infatti Madiba. A confermare questo suo frammento di saggezza è stata la nipote Ndikela a Firenze: “Una delle cose che il nonno mi ha detto quando ero piccola è che la cella gli ha dato la possibilità di trovare l’energia che ognuno di noi ha dentro. Penso che sia responsabilità di tutti noi, soprattutto di chi è al potere, cercare questa energia per inseguire i propri sogni”.

Nei prossimi mesi capiterà spesso di sentir parlare del centenario di Mandela. Ma celebrazioni come questa possono essere fini a se stesse se non se ne coglie appieno lo spirito, ben rappresentato dallo slogan che la Fondazione Mandela ha scelto per l’occasione: “Be the legacy” (“Sii tu l’eredità morale”). Il senso è chiaro: non bisogna limitarsi a celebrare Mandela, ma occorre vivere secondo quei valori che ne costituiscono l’eredità e proiettarli – di centenario in centenario – lungo il futuro.☺

laFonteTV

laFonteTV