Dalla metà del secolo scorso i due principali elementi del processo di territorializzazione – la città e la campagna – non dialogano più,

Per me, il mese di settembre ha avuto sempre qualcosa di speciale, di unico, qualcosa che non riesco a spiegare.

quando uno parla troppo, perché ogni giorno deve fare un comizio elettorale, non trova il tempo per pensare e fa delle alleanze sbagliate

voglio che “forno” per me evochi caldo odore di pane, non laisons politiche di dubbia natura

Conoscere la storia del Molise e della sua evoluzione economica per valorizzarne l’enorme patrimonio con percorsi e musei

Sono sicura che fra voi c’è almeno una/uno che ha cercato di – o è riuscito a – smettere di fumare.

Non è difficile immaginare lo stato d’animo con il quale aprii gli occhi la prima giornata ospedaliera a Termoli, nell’ospedale San Timoteo, reparto Medicina.

Come tutti i figli degli emigranti di ritorno, sono in sostanza apolide e la patria la vagheggio senza raggiungerla da quando avevo tredici anni, perché le mie radici sono state strappate non una, ma due volte;

siamo un gregge di pecore marchiate dal timbro “emigranti” dal pastore che ci ha cresciuti e bollati come rejected dal pastore che ci accoglie