grazie a ruta   di Redazione
30 Ottobre 2013
0 comments
Share

grazie a ruta di Redazione

 

Si dice, ma non vi  è nessuna conferma, che in occasione della conversione del decreto legge sulle emergenze ambientali, nei corridoi di palazzo Madama, Letta, il nipote dello zio, pare abbia affidato un pizzino scritto di pugno per non indurre alcuno in errore e non è la prima volta, ad una sottosegretaria molisana per il successivo inoltro all’unico senatore del PD, conterraneo, contenente il fatidico emendamento relativo alla riduzione degli obiettivi del patto di stabilità; pare ancora, ma non ve n’è conferma, che solo telefonicamente la ex parlamentare abbia raggiunto il destinatario finale e nella conversazione, il suo interlocutore, pasticciando come quei scolaretti che sbagliano il dettato ha, senza volerlo, autorizzato i comuni e non la regione a spendere soldi che i primi non hanno a disposizione. Morale della vicenda: il Molise, con l’emendamento alla legge sulle emergenze, presentato dal senatore Ruta, al quale riconosciamo ogni merito, invece di portare a casa 15 milioni di euro per il terremoto, li ha perduti.

 

eoc

eoc