Indice del numero 173 – Luglio-Agosto 2020
3 Luglio 2020
laFonteTV (1552 articles)
0 comments
Share

Indice del numero 173 – Luglio-Agosto 2020

In questo numero:

– la forza nella debolezza

di Rosalba Manes

– voglio respirare (lettera aperta a quanti si oppongono all’atrofizzazione dei polmoni)

di Antonio Di Lalla

– peccato e peccatori

di Michele Tartaglia

– oltre i confini

di Dario Carlone

– in prima linea

di Enzo Bacca

– molise: tempo di pagelle

di Antonio Celio

– la leggerezza di toma

di Famiano Crucianelli

– razzismo anno zero

di Marco Branca

– partigiani del futuro

di Giuseppe La Serra

– disegno su tela: “nudo”

di Leo Antonio Di Pietro in arte Acidselzart

– molise terra da amare

di Pasquale Di Lena

– da riflessioni

di Tiziana Antonilli

– non autosufficienza in molise

di Tina De Michele

– io ed il covid

di Emma D’Adamo

– come prima, peggio di prima

di Marcella Stumpo

– pittura:”L’oblio della terra”

di Ana Maria Erra Guevara

– recensione libro: “Bonefro in fiore” di Gildo Giannotti

di Rossano Pazzagli

– i didn’t like it, mr trump

di Christiane Barckhausen-Canale

– contro i nuovi e i vecchi razzismi

di Letizia Bindi

– agricoltura pugliese

di Gaetano Jacobucci

– al passo coi tempi

di Andrea de Lisio

– sopravvisuti

di Enrica Luciani

– più di mille parole

di Rodolfo Di Martino

– la giostra

di Lucia Berrino

– tela: “mammy”

di www.su-mi.org

– società della cura

di Antonio De Lellis

– il tempo dopo il covid 19

di Franco Novelli

– riflessioni

di WWW OA MOLISE

– campione casuale

di Luca Mancini

– pubblica allerta

di Angelo Sanzò

– un lunedì drammatico

di Paolo De Stefanis

– malàla e le altre

di Enzo Bacca

– per favorire l’abbronzatura

di Gildo Giannotti

– recensione libro “Ravviva il dono di Dio che è in te”

di Redazione

– il paradigma dei segni dei tempi

di Silvio Malic

– frammenti di stoltezza

di Filomena Giannotti

– italie agricole

di Rossano Pazzagli

voglio respirare (lettera aperta a quanti si oppongono all’atrofizzazione dei polmoni)

di Antonio Di Lalla      a pag.3

Non posso respirare sono state le ultime parole di Georg Floyd, assassinato dalla polizia negli Stati Uniti. E finalmente è esplosa la rabbia contro la persistente discriminazione razziale – abolita solo per legge, non nei fatti – che continua a mietere vittime e ha portato in piazza milioni di persone in tutti i continenti.

laFonteTV

laFonteTV