Indice del numero 185 – Settembre 2021
4 Settembre 2021
laFonteTV (2066 articles)
0 comments
Share

Indice del numero 185 – Settembre 2021

Nel numero di Settembre:

– nel santuario del cuore

di Rosalba Manes

– ripartiamo dalle ceneri (Lettera aperta a quanti vogliono competenza e pulizia)

di Antonio Di Lalla

– scatto d’autore foto: “ceneri”

di Guerino Trivisonno

– rito per iniziati

di Michele Tartaglia

– liberarsi del superfluo

di Dario Carlone

– pittura: 5 settembre 1972 (Monaco di Baviera)

di Antonio Scardocchia

– una regione alla deriva

 di Giuseppe La Serra

– la retorica del borgo

di Rossano Pazzagli

– foto: “incontri”

di Silvio Mencarelli

– il monarca e la sanità

di Antonio Celio

– il molise brucia

 di Patrizia Manzo

– pittura: “Dittature”

di Ana Maria Erra Guevara

– morire di lavoro

di Marco Branca

– inerzie e buone pratiche

 di Tina De Michele

– kamal, 10 anni

di Enzo Bacca

– larino: il caso in tribunale

di Nicolino Civitella

– non siamo in umbria

di Claudio Cianfaglioni

– quanta vita in una vita breve

di Christiane Barckhausen-Canale

– un futuro possibile

di Redazione

– memorie scolpite nella pietra

di Luciana Zingaro

– tela: “graffiti”

di www.su-mi.org

– bernini e gli anni bui

di Gaetano Jacobucci

– un appello per i beni culturali frentani

di Adolfo Stinziani

– etica della comunicazione

di Gabriella de Lisio

– piano nazionale della prevenzione

di Franco Novelli

– essere poveri

di Antonio De Lellis

– l’alveare

di Luca Mancini

– oltre le mura

di Anna Di Gregorio

– il carcere

di Claudio Iamele

– fare discernimento

di Maurizio Corbo

– gli ultimi 20

di Pasquale Di Lena

– quel che resta del giorno

di Fabio Vanni

– turismo rurale sostenibile

di Angelo Sanzò

– montagna e prevenzione

di Franco Pollutri

– inquinamento plastico

di Angelo Milone

– la pianta delle meraviglie

di Gildo Giannotti

– vi seguo

di Arturo Timperio

– sulle orme calpestate dei padri

di Enzo Bacca

– foto: “gioia di colori”

di Antonietta Parente

– vivere l’attenzione

di Lucia Berrino

– si è rotto l’incantesimo

di Redazione

– dialogo e amicizia sociale

di Silvio Malic

– la città della lingua

di Filomena Giannotti

– la miseria delle classi dirigenti

di Famiano Crucianelli

 

editoriale

ripartiamo dalle ceneri (Lettera aperta a quanti vogliono competenza e pulizia)

                                                               di Antonio Di Lalla      a pag.3  

Sono anni che i nostri amministratori regionali giocano col fuoco. Hanno bruciato la speranza della ricostruzione delle zone terremotate, la possibilità di sviluppo delle aree interne, l’opportunità di fare del villaggio provvisorio di San Giuliano di Puglia un centro di formazione artigianale per immigrati richiedenti asilo, la salvaguardia dell’ambiente devastato da torri eoliche sempre più impattanti, come quelle previste nei dintorni di Campomarino con pale fino a duecento metri di altezza, e da fotovoltaico che occuperà centinaia di ettari di terreno agricolo fertile.

laFonteTV

laFonteTV