La Rivista

oltre il nero di seppia recensione a cura di

  Caro fratel Gaetano consegnandomi Oltre il nero di seppia, la raccolta poetica 2009 composta da “S’avanza la notte” e

firmino

  "All'inizio mangiavo lasciandomi guidare solo e soltanto dal gusto, rosicchiando e masticando dimentico. Ma ben presto cominciai a leggere,

tra le pieghe delle parole

  Domande che a scuola ci si fa poco spesso, forse mai. Pensando forse che l’etimologia sia roba da secchioni,

la cultura fiamminga

  Alla fine del Cinquecento, a contrastare la veemenza manieristica dei colori pastosi e morbidissimi, ai limiti del seducente, sensuale

soliloquio finale del paramour interiore – commento di

  Accendi la prima luce della sera, come in una stanza Dove riposiamo e, per piccola ragione, pensiamo Il mondo

inventario della perdita

  Le lenzuola del corredo ricamate a mano da mia nonna, con le iniziali svolazzanti, e quelle colorate che ho

educazione al sentimento

  Non posso dire che si parli poco di sesso nella società attuale. È l’argomento principale nei racconti dei ragazzi

una goccia nel mare

  “Non siamo assistenti sociali, siamo nel cuore del mondo, contemplativi, perché Gesù ha detto: io avevo fame, io avevo

il corpo delle donne

  La polemica sulle veline e il ruolo delle donne ha due volti. Quello dello stereotipo allegro e quello dell'umiliazione.