la samaritana   di Carolina Mastrangelo
27 Marzo 2012
0 comments
Share

la samaritana di Carolina Mastrangelo

 

C’è un momento nella vita di ognuno in cui Dio ha deciso di incontrarti; c’è un’ora, un posto preciso in cui Lui ti aspetta. È l’incontro di un Amore che ti cambia la vita. Quel giorno Lui mi aspettava al “pozzo di Giacobbe” in Sicar.

Andavo ad attingere l’acqua  con la brocca e la fune quando lo scorgo nel sole cocente di mezzogiorno, appoggiato all’orlo del pozzo, stanco, impolverato e bellissimo. Siamo solo noi due in tutto l’orizzonte e io lo guardo come non dovrei, con curiosità e desiderio, pervasa da un turbamento che fa rabbrividire il mio corpo come l’acqua che dolcemente trema in fondo al pozzo. Mi chiede da bere e non capisco che è per spegnere la mia sete, ma mi scopro cerva assetata e chiedo a Lui la sua acqua che dice zampillerà in eterno, promessa per tutti i nostri deserti. Mi racconta gli ardori, le passioni, le ombre, le colpe della mia vita e io sento che qualcosa di misterioso accade in me: la paura, lo stupore di sentirmi scoperta, diventa gioia immensa nel sapermi conosciuta così profondamente. Lascio la brocca al pozzo e dimentica del passato e carica di futuro, corro libera e leggera verso la città a dire alla gente: Venite a vedere il Messia!

Carolina Mastrangelo

carolinamastrangelo51@gmail.com

 

eoc

eoc