L’aliena
4 Ottobre 2019
laFonteTV (1219 articles)
0 comments
Share

L’aliena

“Per favore, non guardate la vita dal balcone! Mischiatevi lì dove ci sono le sfide, che vi chiedono aiuto per portare avanti la vita, lo sviluppo, la lotta per la dignità delle persone, la lotta contro la povertà, la lotta per i valori, e tante lotte che troviamo ogni giorno.” Papa Francesco

“Conoscere è più efficace in viaggio, perché ci sregola dal nostro essere fermi, avendo lo statuto delle nubi. Se poi si impara a viaggiare scopriremo aeroporti e cieli anche dentro quelli che chiamiamo nostri confini. E dunque eccedere e desiderare di conoscere in modo sconfinato. E si entra così nella nube dell’umanità, del Dio (col volto che la nostra storia ci farà conoscere).
Cari ragazzi, ecco il viaggio che abbiamo iniziato, per dirla con don Contiero, per sprovincializzare l’università. Facciamo un gioco: diventiamo nubi per un po’”.  (Pubblicato da don Francesco Ondedei (Bologna) (VUT=sigla per Viaggio Universitario In Tanzania).

La ragazza, in foto, che conosco poco, che ho abbracciato e baciato da piccola chiamandola “l’aliena” (perché aveva sempre occhi spalancati a guardare il mondo e non piangeva mai), ha vissuto questa esperienza, è andata in Tanzania, curando piccoli, conoscendo donne. Non so quasi nulla del suo viaggio, delle sue impressioni, dei suoi perché, data la sua riservatezza. Capisco solo da alcune foto, da questa soprattutto, che “l’aliena”, quella bimba che sognava mondi a noi sconosciuti, ora, diventata nube, come don Ondedei consigliava, è una donna che sa come amare ed abbracciare. Vorrei essere quel bimbo, essere anche io consolata da lei. La ragazza è l’ultima mia nipote, Alice. Orgogliosa di lei e delle sue scelte.

 

laFonteTV

laFonteTV