Le fave infatti, note fin dall’età del bronzo grazie alle loro proprietà nutrizionali, hanno da sempre rappresentato uno dei principali alimenti

La borragine è classificata tra le piante “cordiali”, quelle che rimettono in forze (tutte le piante aromatiche lo sono), perché in passato si riteneva che donasse allegria.

Questo ortaggio ha un bassissimo contenuto calorico: appena 20 calorie in 100 grammi.

Originario dell’Australia, di cui è uno dei simboli assieme ai canguri e ai koala che sono particolarmente ghiotti delle sue foglie, l’eucalipto deve il suo nome al fatto che i petali nascondono le altre parti del fiore

Le prime notizie sul ribes risalgono al 1480 in Germania

Il tagete, pianta da fiore molto conosciuta e di grande effetto coreografico, è ideale per la coltivazione sia in giardino che in terrazzo.

L’acero campestre, detto anche testuccio o acero oppio, appartiene alla famiglia delle Aceracee

Il dragoncello, nota anche come estragone, l’Artemisia dracunculus appartiene alla famiglia delle Asteracee ed è originaria dell’Asia centrale.

Le susine, splendidamente colorate, dolci e succose, disponibili tutta l’estate, sono il prodotto del Prunus, albero appartenente alla famiglia delle Rosacee.