Cosa sta facendo la Regione Molise per tutelarci dal temuto Coronavirus?

Tutto ha inizio con la famigerata “surroga”, che ha permesso al governatore di disfarsi dei dissidenti in consiglio regionale, grazie ad un abile escamotage.

Sono passati ormai 50 anni e si continua ad emigrare e a parlare di migranti. Alcuni dati sul Molise fotografano una regione in via di estinzione.

Le scaturigini di un villaggio o di un paese possono essere varie. Ma sempre esse fanno emergere una comunità e sempre sono il frutto congiunto di uomo e natura.

L’amministrazione comunale di Larino (sede del Bio-distretto) faccia una scelta politica chiara, non si nasconda dietro tecnicismi

La presenza dell’istituto tecnico agrario “San Pardo” è, con la programmazione di due corsi specifici post diploma, uno per l’olivicoltura e l’altro per il biologico, la risposta a questa necessità.

Tra ricorsi e inchieste giudiziarie, la costosa imbarcazione rimase per anni ormeggiata a Termoli, prima di essere rivenduta per un pugno di mosche

Torniamo al cittadino attivo: esserlo significa ricoprire, nella propria comunità, ogni inimmaginabile ruolo, al di là di quello che siamo nel mondo lavorativo

Ciò che incontriamo lungo il cammino è infatti di per sé inequivocabile. Campanili puntellati, paesi abitati per metà, case sventrate, villaggi prefabbricati purtroppo ancora in funzione