montagne di parole
6 Marzo 2010
0 comments
Share

montagne di parole

 

Montagne di parole

a mantenere il mondo,

massicci talora invalicabili

cementate da bave di potere

senza aggregato d’anima

a sostegno,

senza sprazzi di Cielo

a rinforzo,

pronte a dirupare in polvere

al sole di roventi estati

o a dilavarsi di briciole d’uomo

alle piogge avventate

degli inverni.

In gole strette fiumi confluiscono

di retorica vana

tumultuosi scorrono

e intorno a sé diffondono

fetido miasma

atto a smemorare il Vero,

spesso a seminare morte.

Al mare si trascinano

in brulichio affannoso

d’umanità allo sbando

senza più mete, nuda di valori

già stanca al primo albore.

Norma Malacrida

 

eoc

eoc