Indice del numero 166 – Novembre 2019
2 Novembre 2019
laFonteTV (1263 articles)
0 comments
Share

Indice del numero 166 – Novembre 2019

Nel numero di Novembre

– l’albero da cui è sbocciato il messia

di Rosalba Manes

– terremoto anno diciottesimo (lettera aperta a quanti non vogliono lasciarsi sopraffare dalle sciagure)

di Antonio Di Lalla

– pittura:”Amazzonia in fiamme”

di Ana Maria Erra Guevara

– un unico grande libro

di Michele Tartaglia

– pensare insieme

di Dario Carlone

– Scatto d’autore: amministratori non fate fare al nostro oro la fine della regione

di Guerino Trivisonno

– fascismi striscianti

di Marcella Stumpo

– due questioni epocali

di Famiano Crucianelli

– cittadinanza attiva

di Maurizio Corbo

– un muro di gomma

di Giuseppe La Serra

– vino in fiera

di Cantine D’Uva

– violenza di genere e strategie di contrasto

di Tina De Michele

– i cittadini invisibili

di Benito Giorgetta

– corpi abitati

di Loredana Alberti

– viaggio nel tempo 8

di Christiane Barckhausen-Canale

– pittura:”Amazzonia: salvando dal fuoco”

di Ana Maria Erra Guevara

– claudia merini: una provocazione

di Claudio Cianfaglioni

– scultore tra cielo e terra

di Gaetano Jacobucci

– mi sta a cuore

di Gabriella de Lisio

– felicità condivisa

di Antonio De Lellis

– disegno su tela: “Humans”

di Leo Antonio Di Pietro in arte Acidselzart

– eliminare la povertà si può

di Franco Novelli

– tela: “pale eoliche”

di www.su-mi.org

– gli ultimi del mondo

di Marco Branca

– dopo greta: negare, aggirare, raggirare

di Rodolfo Di Martino

– 13 ottobre, bottoni d’oro

di Enzo Bacca

– istituto agrario bio?

di Pasquale Di Lena

– transizione ecologica dell’agricoltura

di WWW OA MOLISE

– acqua, clima, educazione

di Angelo Sanzò

– cura del tremore non riuscita

di Timoteo Limonci

– in brodo di giuggiole

di Gildo Giannotti

– da “Le stanze interiori”(pag. 41)

di Tiziana Antonilli

– piazza san giovanni

di Emiliano Rubbi

– jus migrandi

di Silvio Malic

– giorno di marmo

di Filomena Giannotti

– democrazia dei territori

di Rossano Pazzagli

terremoto anno diciottesimo (lettera aperta a quanti non vogliono lasciarsi sopraffare dalle sciagure)

                                                                                 di Antonio Di Lalla      a pag.3

Nel nostro Molise dove, tanto per cambiare, regna la calma piatta, il primo novembre inizia il diciottesimo anno post-terremoto. La nostra rivista è nata per impedire la rassegnazione degli abitanti e la rimozione dalla memoria degli amministratori.

laFonteTV

laFonteTV