Tag "Dario Carlone"

Una forma di paralisi

Con Dubliners [pronuncia: dabliners] l’eurocentrica Europa definisce, in maniera impropria, tutti coloro che, migrando da altri continenti o Stati, sono entrati nell’ Unione Europea

Cosa facevamo prima, durante tutto quel tempo che oggi dedichiamo al nostro telefonino? Pensavamo di più? Sforzavamo la nostra memoria? Ripassavamo i nostri ricordi? E chi lo sa?

Azioni di disturbo

il vocabolo inglese ha fatto la sua comparsa in queste ultime settimane nel vocabolario della Rete: troll è l’utente anonimo di una comunità virtuale che intralcia lo svolgimento di una discussione attraverso l’invio di messaggi provocatori, o fuori tema: azioni di disturbo quelle del troll,

Per definire i giovani sono stati coniati negli ultimi tempi diversi termini: dai bamboccioni ai choosy..ai rider. Che ne è dei giovani quando si affacciano al mondo del lavoro?

La narrazione

L’alluvione di immagini e suoni, cui fa riferimento Gustavo Pietropolli Charmet, può tradursi certamente in ciò che oggi, con la nostra solita mania esterofila, ci stiamo abituando a chiamare storytelling.

Lavoro e sfruttamento

Smart è un aggettivo inglese molto in voga negli ultimi tempi; la sua traduzione spazia su più campi semantici: ‘intelligente’, ‘sveglio’ oppure ‘elegante’ o ancora ‘rapido’

Azioni persuasive

“Come si fa agile la mente quando si tratta di trovare delle ragioni che giustifichino ciò che ci piace!”.

Impulsivi digitali

La giusta osservazione non può che suscitare qualche considerazione su quanto la nostra società si sia modificata

Voglia di cambiamento

Ma veniamo al nostro vocabolo. Kidult è un termine composto da due sostantivi: kid, bambino, e adult, adulto