Tag "Enzo Bacca"

Le api

Guardavo le api sulle fioriture d’arancio
in aprile voraci infierire ossessive
come noi sui dolci pasquali.

Cadono resinose ai legni 
nel ventre della terra esplodono

Un’altra pietà

Ma quel marmo svestito
cosa chiedeva ai miei occhi.

Vòra nascosta da foglie e rami e i rami

Verso la luce? 

Il vento carezzava il costato
riverso alla sabbia del mio mare,
ed io pensavo a Longino
ad altro soffio di lancia.

Filamenti di vento

Il vento trascurò l’albero da frutto
non infierì sui rami più deboli

Mai nato

Non sono mai nato
nessun registro d’anagrafe m’ha inchiostrato.

Il giardino del sole

Altra luce avranno i tuoi occhi.

Dei diversi canti

È lì che ho capito il canto-
nel mestiere di boscaiolo