Tag "Enzo Bacca"

Quello che si vede non sono più le impronte
ma il furibondo veicolare di formiche

Kamal, 10 anni

Ero ombra
mentre carezzavo i tuoi capelli

Uva d’altura

Lassù dove l’estate raggela,

Samira, una madre

Il corridoio scavato nella notte
tra l’antica bayt e il sicomòro

Usignoli

Loro, gli usignoli
non hanno contezza d’alcun batterio.

Fragile eden

Fragile davanti al tempio di natura.

Nona, forse prima

Bisogna ogni tanto saper vivere di nulla
di clisteri o cadere dalla sedia,

Terzo tempo

E se fosse il tempo d’altre parabole
quelle inflitte da panegirici

Tutti a bordo?

A bordo rimane un timone morto.