Tag "Gaetano Jacobucci"

Bellezza e tormento

Gian Lorenzo (Napoli 7-12-1598­­ – Roma 28-11-1680) è figlio d’arte. Suo padre Pietro Bernini era scultore

I versi di Ovidio prendono forma nell’opera del Bernini attraverso il corpo giovane e il volto imberbe di Apollo.

La marcia fiduciosa

In campo pittorico, questo nuovo sentire veniva espresso nelle forme artistiche del divisionismo

Agricoltura pugliese

Pittura solare
Il sole e la luce della sua terra divengono protagonisti della sua pittura negli ultimi anni della sua vita

Atmosfere sospese

Questo nuovo modo di dipingere fu uno degli argomenti più discussi dagli artisti che si riunivano al Caffè Michelangelo

mi occuperò de L’Angelus, Il Riposo, La Messe, Quarto Stato, opere collegate da un comune progetto artistico: il lavoro del contadino.

Niccolò dell’arca

Niccolò dell’Arca non conosce filtri. Nel compianto ha avuto l’ardire di rappresentare come nessuno fino ad allora aveva avuto l’ardire:

La risposta agli interrogativi dell’oggi è la via della bellezza, itinerario per raggiungere la persona nella sua identità profonda, saziando fame e sete di bello

Nella festa dei Misteri la città è il teatro della sacra rappresentazione e i cittadini sono idealmente attestati sugli spalti di questo teatro.