Tag "Gennaio2014"

Resta il natale

Due bambini scendono il sentiero della collina portando un cesto carico di muschio; mi passano accanto lasciando un odore antico di zolle, di stalla che appartiene alla mia memoria e mi commuove; camminano in un fiato di nebbia che sa

Un nuovo anno

Un nuovo anno è sempre carico di attese, speranze, illusioni. In fondo, è l’utopia che fa camminare l’umanità, che impedisce di annullare la storia per rifugiarsi nell’età dell’oro, di chiudersi nel mito dell’eterno ritorno, del paradiso terrestre. Le possibili delusioni

Stati d’animo

Quando, anni fa, ho deciso di lasciare dietro di me la città dove sono nata, Berlino, e di passare una grande parte della mia vita in un paesino del Molise, sapevo che dovevo imparare una nuova lingua, l’italiano, ma non

Solo l’amore

Non chi dice, ma chi fa… (Mt 7,21) L’inizio di ogni anno è segnato da buoni propositi, fiumi di promesse e montagne di parole. “Io farò quello che altri non sono mai riusciti a fare”. Ma le parole che pronunciamo

Il talismano

Nella cultura arcaica italico-latina il principio di ogni fatto era ritenuto di tale importanza da aver meritato l’apoteosi: un dio, Giano, presiedeva agli inizi e ai passaggi tutti, dalle soglie materiali come le porte delle case, ai varchi della vita

“I recenti attacchi alla Costituzione possono essere ricondotti ad una stagione cominciata più di venti anni fa, quando ci si affrettò a richiudere quella finestra di opportunità che si era aperta con la fine della guerra fredda. Oggi al mito

Tempus manet

Tutto quello che resta della mia vita È il tempo. Tempo che ramifica nel tempo, insemina la carne, infuria negli apogei della mente, gli stessi che il giorno lenisce d’inganni quieti e certi, certi come la vita che è trascorsa,

Breve memoria storica

L’elezione di un’Assemblea costituente per redigere la nuova Costituzione dello Stato italiano fu decisa con il Decreto legge luogotenenziale n. 151 del 25 giugno 1944. Nel 1945, all’indomani della liberazione del paese, vennero istituiti il Ministero della Costituente (il cui

Custodi della terra

Quando la bibbia deve parlare della buona relazione tra Dio e l’uomo o tra Dio e il popolo d’Israele, poiché ha un linguaggio molto concreto, alieno dai concetti filosofici, immagina un giardino, un terreno, cioè, non solo fecondo, ma coltivato,