Tag "Giovanni Di Stasi"

Sono state tante le promesse fatte al tavolo del “Patto per il Molise”. Ma tutte mancano di una progettualità d’insieme, di una visione prospettica che dia un senso ai singoli interventi, inserendoli in un contesto extra- regionale e, perché no, europeo. Ad esempio, sono stati presi degli impegni per il trasporto su gomma e rotaia, ma non è stata spesa una parola sul Corridoio Adriatico, priorità europea nei trasporti transfrontalieri..

Ostpolitik 2.0

Gli attriti tra Unione Europea e Russia raccontati attraverso un aneddoto sconosciuto ai più. Il nostro autore, allora a capo del Consiglio D’Europa, aveva proposto di intensificare il dialogo con i sovietici creando un Centro Europeo per la Cooperazione transfrontaliera a San Pietroburgo, ma qualcuno si mise di traverso..

Conosceremo a breve i risultati della consultazione per il rinnovo di molte amministrazioni locali, a partire da quelle di Roma, Milano e Napoli. L’ultima settimana del mese sarà dedicata al campionato dell’interpretazione del voto e, in quella specialissima competizione, ciascuno

Il brivido austriaco

A margine della cerimonia che mi vide destinatario del “Premio Imperatore Maximilian 2009” a Innsbruck, l’Ambasciatore italiano pro-tempore, venuto per l’evento da Vienna,  raccontò un episodio che mi è tornato alla mente in occasione delle recenti elezioni presidenziali austriache. L’Ambasciatore

Viviamo tempi di navigazione a vista che non consentono di prevedere le cose che accadranno di qui ai prossimi mesi, ma un’ipotesi possiamo azzardarla: il 2016 non sarà, per il nostro paese, l’ anno della coesione territoriale. Si continuerà a

Partecipazione attiva

Lo scorso 11 marzo ho aperto a Strasburgo un seminario sulla co-produzione di servizi pubblici promosso da una rete di città europee della quale fanno parte, tra le altre, Strasbourg, Bordeaux, Edinburgh, Mannheim, Stuttgart e Las Palmas. Il mio compito

Scelte inquinanti

A volte si stenta a credere perfino alle cose che accadono sotto i nostri occhi, per l’impossibilità di riscontrare in esse un elemento minimo di razionalità, di coerenza e perfino di verosimiglianza. Ci eravamo occupati dell’accordo raggiunto dalla Cop21 a

Il giorno 15 dello scorso mese di gennaio il presidente della regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, ha riunito a Pescara europarlamentari e presidenti di regioni delle due sponde dell’Adriatico per celebrare un importante risultato ottenuto in sede europea e per rilanciare

Salvare il pianeta

I prossimi anni ci aiuteranno a capire se l’accordo sul cambiamento climatico, sottoscritto il 12 dicembre 2015 a Parigi, ha quella portata storica che molti gli attribuiscono. Un fatto è chiaro fin da oggi: i rappresentanti dei 195 paesi che