Tag "Luciana Zingaro"

Pane e rose

Nell’imminenza delle elezioni io non so da che parte andare. Non vorrei scegliere il meno peggio, perché è la scelta dello scarto e smentisce la consapevolezza e la libertà di una scelta che si voglia dir tale;

Il fare schietto

L’Invidia è da Ovidio talmente ben tratteggiata, tanto sono riconoscibili i suoi connotati malvagi, tanto essi risultano vividi

Con passione

Però, la realtà ha bussato alla porta e l’insegnamento, che non era certo la mia vocazione, è stato per me la scelta più giusta, per motivi di ordine diverso ed ugualmente validi.

Ma che freddo fa!

Chissà se anche Brecht amasse il freddo o se lo ritenesse uno sprone al “piacere di pensare” che è presupposto del suo teatro: il teatro di Brecht, infatti, è un teatro “non aristotelico”,

Un incontro atteso

Arrivati a Campobasso, ho ringraziato, ci si è salutati e ognuno per la sua strada; io mi sentivo stanca e, tempo di infilare il pigiama e leggere qualche rigo di libro, dormivo.

Estate in silenzio

voglio che “forno” per me evochi caldo odore di pane, non laisons politiche di dubbia natura

Terra di confine

Come tutti i figli degli emigranti di ritorno, sono in sostanza apolide e la patria la vagheggio senza raggiungerla da quando avevo tredici anni, perché le mie radici sono state strappate non una, ma due volte;

Ciao babbo

Ora che non sei qui, avverto il peso leggero delle tue braccia, e nelle mani le tue mani energiche e cordiali, le mani di un uomo che affida e si affida.

Vaneggiamenti?

Sono tante le questioni aperte ed insolute alle quali i nostri governanti dovrebbero sforzarsi di porre rimedio, loro che a tal fine sono stati onorati di un titolo politico.