Tag "Michele Tartaglia"

Mettersi a servizio

Di Gesù infatti si dice che, dopo l’arresto di Giovanni, si è messo in moto per annunciare il vangelo: “Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al vangelo” (1,14-15).

Cesare e dio

“Rendete a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio” (Mt 22,21). Tra le frasi ad effetto pronunciate da Gesù non ce n’è forse una più fraintesa di questa, a causa dell’uso che ne è stato fatto lungo la storia.

Il vangelo assente

Certo, si potrebbe dire che persino Gesù sia caduto nel vizio del pettegolezzo se è arrivato a dire: “guai a voi scribi e farisei ipocriti …”

Dai giorni di Giovanni il Battista il regno di Dio subisce violenza e i violenti se ne impadroniscono

“Fatevi degli amici con la ricchezza disonesta, perché, quando questa verrà a mancare, essi vi accolgano nelle dimore eterne”

Peccato e peccatori

“Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; non sono venuto per chiamare i giusti ma i peccatori”

Fede e riti

Cristo è frutto di una svolta nella storia cristiana iniziata quasi subito dopo l’epoca del Nuovo Testamento

Convertirsi oggi significa aprire gli occhi e prendere ogni accorgimento per evitare il contagio.

Il buon discepolo

“A chi ha sarà dato, ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha”. Queste parole dette da Gesù probabilmente in origine erano un proverbio che affermava un’ovvietà