uomini e lupi          di Redazione
28 Febbraio 2012
0 comments
Share

uomini e lupi di Redazione

 

Voglio rivolgermi anch’io al “desocupado lector” affinché non mi si possa rimproverare l’eventuale perdita di tempo o la noia, che sarebbe ancora peggio. Grandi e famosi si sono cimentati sul tema, quindi non è il caso di ripetere. Desidero portare il volenteroso lettore su considerazioni semplici.

             Il fulmine che distrugge un bene o la vita, uno Tsunami che distrugge molto di più, una nevicata, un terremoto, ti potranno dispiacere ma non ci puoi fare niente. Ti viene diagnosticato un male che non hai partecipato a procurarti, con chi te la prendi?

             Purtroppo nella vita quotidiana i dispiaceri non provengono tanto da eventi naturali e casuali, bensì dal fatto che viviamo in mezzo ai nostri simili. Questo dovrebbe costituire solo un’occasione positiva: l’unione fa la forza. In realtà, spesso “homo homini lupus”.

Proviamo ad individuare delle categorie di uomini e lupi.

Poiché questa classificazione non ha niente di scientifico chiunque può dilettarsi a stilarne delle altre. Ponendo come punto di riferimento l’importanza che ognuno dà all’interesse personale, al primo posto porrei i Santi che sono portati a dare più importanza all’interesse altrui rispetto al proprio. In secondo luogo metterei gli Eroi che occasionalmente si sacrificano per il prossimo. Al terzo posto indicherei gli uomini normali educati che privilegiano il proprio interesse quando la legge e la morale sostengono la loro scelta. Poi abbiamo gli ignoranti istintivi, cioè quelle persone che in buona fede si comportano male perché non sanno le regole quindi seguono il loro istinto che le  porta ad iperstimare il proprio interesse. Alla fine ci sono i cattivi delinquenti, cioè quelli che sanno benissimo di stare dalla parte del torto, si creano delle motivazioni per mettere a tacere la propria coscienza (i cattivi) oppure non si pongono nemmeno il problema (i delinquenti) perché la coscienza non l’hanno.

Una volta che ci si imbatte nei rappresentanti di quest’ultima categoria la tua felicità finisce o semplicemente la tua pace.

Invenzio

 

Tags 2012, Marzo2012
eoc

eoc