Tutto si è dematerializzato, è calato un silenzio irreale, e diventa difficile ritrovare lo slancio di due o tre mesi fa.

Restare a casa è stata l’unica medicina che al momento poteva, può ancora, arginare lo straripamento del covid19.

Non si spiegherebbe altrimenti l’assoluta tranquillità con cui i molisani continuano a dormire sonni tranquilli mentre intorno a loro il Titanic affonda

“Sogno un’Amazzonia che lotti per i diritti dei più poveri, dei popoli originari, degli ultimi, dove la loro voce sia ascoltata e la loro dignità sia promossa” (Papa Francesco, Querida Amazonia, n.7).

La predazione del suolo è da tempo scelta prioritaria di affaristi, palazzinari e teorici

Il rapporto CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali) ci segnala un dato allarmante: più di undici milioni di italiani non si curano perché non hanno la possibilità.

Giovedì 12 dicembre a Termoli la Rete della Sinistra ha organizzato un’assemblea pubblica sulla sanità, per informare i cittadini sul contenuto della bozza di Programma Operativo

Proprio questo è capitato al sottoscritto il 30 ottobre 2019 dalle ore 16,20 alle 17,45. Papa Francesco, per sua amabile benevolenza, ha voluto incontrarmi in un lungo colloquio personale.

Abitano il territorio nazionale ma sono reclusi, allontanati dalla società attiva, produttiva e dai luoghi del comune convivere.