Vorrei che fossi tu, mahatma…
23 gennaio 2018
laFonteTV (883 articles)
0 comments
Share

Vorrei che fossi tu, mahatma…

Vorrei che fossi tu, Mahatma

per un solo momento, vivo

su questo segmento instabile

questo pezzo d’universo vilipeso.

Incrollabile, leggero sul tappeto viola

che adornava membra ruvide, ossa fragili,

vorrei che fossi tu a scolpire parole nuove

pezzi di cielo senza catrame, arcobaleni.

Candido, nel khadi bianco d’antico splendore

presto vieni, amico del sereno, di folle alla deriva…

Disperato ti cerco, guida insaziabile di pace

saggezza incarnata nel rugoso volto cinereo,

vorrei che fossi tu, grande anima, antidoto ai veleni

a sollevare il grigio, asciugare polvere incrostata,

far risuonare melodiosa voce, potente sui diademi

tra indugi e imperfezioni, aberrazioni, catene,

chino a scoperchiare la gran cassa della cupidigia.

Vorrei che fossi tu, fratello, a curare il mondo

col solo gesto d’ossuta mano, ferma sul gregge sperso.

Il tuo spirito aleggia ancòra perenne nei cuori puri,

àncora di salvataggio, sostieni la barca instabile

soffia indomito l’alito della non violenza.

Ti prego, torna al mondo, angelo etereo degli ultimi

prima che le mangrovie coprano l’erba sana

ti vorrei vicino, profeta nuovo, in questa strana odissea

vorrei che fossi tu, panacea estrema

respiro d’uomo dell’ultima (grande) disobbedienza: l’Amore.

 

laFonteTV

laFonteTV