Per più di mezzo secolo gli Stati Uniti hanno guardato con studiata indifferenza all’occupazione militare di questi territori e alla loro graduale annessione e assorbimento in Israele. 

Secondo gli ultimi dati forniti dalla Paris School of Economics, gli italiani più ricchi hanno trasferito nei paradisi fiscali 196,5 miliardi di euro.

Le rappresentazioni della politica nel tempo postdemocratico pervadono l’ immaginario dell’elettore occidentale sempre più in balìa dei sondaggi d’opinione

Il prezzo elevatissimo dei carburanti non trova alcuna giustificazione

Queste politiche, profondamente ingiuste, potevano avere qualche possibilità di riuscita quando la domanda estera dei nostri beni era in forte aumento

Il negazionismo climatico, come i negazionisti degli effetti nefasti del fumo di sigarette, del secolo scorso, è tornato ad avere molto spazio sui giornali e nelle televisioni.

Il governo intanto ha varato la nuova legge, il decreto “Lavoro”, che prevede sostanzialmente più precarietà, più possibilità di rinnovare, senza causale, contratti a termine e nuovi sussidi dello Stato

Negli ultimi dieci anni ciò che è aumentato è solo il fatturato – e i profitti, lievitati del 73% – mentre gli occupati sono calati del 16%.

Le sovvenzioni del PNRR non vanno restituite, mentre i prestiti sì, e con gli interessi. Ma nei decreti non c’è scritto a quanto ammontano questi interessi.