Da una parte l’aspetto solare, indipendente della giovane donna perfetta, incarnazione del sogno americano, dall’altra l’ombra della depressione che oscura

Le mie ferite venivano lenite da quell’amore semplice e ruvido che passava dalle parole ai gesti,

Caterina nasce nel 1347 nella numerosa famiglia (la madre Lapa avrà 25 gra­vidanze) di Jacopo Benincasa, tintore.

“Sembravo un angelo fuori. Mi vedevano così. Ero un demonio, invece, dentro. Ho conosciuto tutto il dolore del mondo fin da bambina”. Così dice di se stessa Elisabeth Miller,

Angela, un mito, era vista come vas damnationis. Insieme alla campagna per la liberazione di Sacco e Vanzetti condotta dal Soccorso Rosso Internazionale

L’incarnato pallido, i capelli corvini, il lungo collo, le mani affusolate, lo sguardo dei grandi occhi neri, conturbante e malinconico

Le preziose: con questo titolo apro articoli che parlano di donne di ieri, l’altro ieri, oggi che, come le preziose del settecento hanno agito o vissuto per lasciare il testimone alle altre.

Dopo mesi la prima domanda di chi ti sente al telefono è “come stai” con leggero stato ansioso

I nostri figli sono indaffarati, i nostri nipoti sono disattenti e non pronti a vedere la vecchiaia come una ricchezza