Tag "Marco Branca"

Trump l’incendiario

Perché è di rapporti diplomatici che si nutre ogni democrazia e sono questi stessi rapporti che sottendono relazioni centenarie tra popoli e stati, anche con tradizioni, culture e razze diverse.

Quella che si è svolta nel nostro paese è stata però una consultazione nel pieno rispetto della Costituzione italiana, a differenza di ciò che si è visto altrove.

La Germania, fulcro della Mitteleuropa, la cui consultazione elettorale doveva segnare (secondo gli eurocentrici) il principio della rinascita post Brexit, ha invece paradossalmente riaperto il dibattito sulla stabilità del Vecchio Continente

Come già annunciato più volte dal presidente dell’istituto di Francoforte, Mario Draghi è ormai al canto del cigno,

Quella che si respira oggi è però un’aria diversa. In mezzo a quel gruppo di ciclisti, la maglia rosa del Pirata non c’è più. Pantani non è stato eroe per caso. Non è passato alla storia per nulla. Perché ha scritto la storia.

La domanda è doverosa: cosa resta ancora oggi di quelle ricorrenze che segnarono il vero spartiacque nella storia d’Italia? Quel 2 giugno i molisani, attraverso la loro preferenza, si espressero in maniera plebiscitaria a favore della Monarchia.

Europa unita?

Infine, sospendendo il giudizio sulle capacità riformatrici del governo ellenico guidato da Alexis Tsipras, ancora alle prese con perenni richieste di aiuti e parallele politiche di tagli interni, una menzione va fatta alla vicenda irlandese, dove il conflitto tra unificazione ed indipendenza assume contorni atavici.

Fatti politici, questi esaminati, che si incastrano in un mosaico sempre più difficile da comporre, i cui pezzi si auspica trovino la migliore collocazione possibile, ma che certamente restituiscono al palcoscenico politico europeo e mondiale il necessario carisma che merita il Regno Unito.