(Termoli) Tunnel: all'appello dei comitati referendari si associa Beppe Grillo

Termoli – Prosegue la saga sulla riqualificazione urbana del centro rivierasco. I comitati tornano a convocare stampa e cittadini per fare il punto sulla battaglia.

Dopo mesi di rinvii, la Commissione referendaria si è riunita per discutere sull’ammissibilità dei quesiti proposti da “Termoli Decide” e PartecipaTErmoli”. E li ha bocciati entrambi. L’Amministrazione Sbrocca – che aveva de facto osteggiato il referendum sostenuto da 3000 cittadini termolesi – sta per aprire una stagione di confronto, seppur con dei limiti: ai tavoli di discussione potranno partecipare solo i “portatori d’interesse” e previa registrazione; saranno girate all’Amministrazione e alla ditta De Francesco una manciata di domande estratte a sorte e, soprattutto, l’esito della consultazione popolare non prevede un passo indietro. Come a dire, ascolteremo i vostri pareri, ma faremo come ci pare. E’ così che, sorprendendo il migliaio di persone accorse ieri in Piazza Duomo per ascoltare il deputato cinquestelle Alessandro Di Battista, ha preso la parola anche il guru m5s, Beppe Grillo, che ha speso qualche parola proprio sul referendum negato (guarda il video).

Intanto, i comitati referendari, appoggiati da altre associazioni sul territorio, come la Fondazione “L. Milani” e la R@P Molise, indicono una conferenza stampa congiunta per lunedì 22 Agosto alle 10,30 presso il bar “Il Grecale”, in attesa del Consiglio comunale di vernerdì, con al centro un altro tema caldissimo per le associazioni termolesi: l’inquinamento delle acque in uscita dal depuratore.