pazzi per desigual
2 Marzo 2011
0 comments
Share

pazzi per desigual

 

Per strada si vedono persone coloratissime, vestite in modo eccentrico e stravagante. Illuminano le grigie vie bagnate dall’inverno con i colori sfavillanti e primaverili dei loro abiti. No, non siamo alle Hawaii: è Desigual, una marca spagnola di vestiti, a rendere i passanti delle macchie di colore come nei migliori dipinti di Gauguin; infatti se si guardano da vicino, gli abiti Desigual presentano volti indiani, nepalesi o indonesiani così come apparivano sulle tele del coloratissimo pittore dell’Ottocento.

 Nata nel 1984, questa moda “disuguale” ha preso piede in Italia solo da qualche anno e da settembre è arrivata anche a Campobasso con abitini, maglie, gonne e tantissimi altri accessori (cap- pelli, cinte, borse, bracciali, sciarpe etc…). La marca spagnola veste sia donna che uomo, sia mamma che figlia, sia chi vuole apparire casual che persone eleganti.

 Ma perché acquirenti e commercianti sono letteralmente impazziti per Desigual? Sicuramente perché è diversa. Non si tratta di un ciclico ritorno di un abbigliamento che andava di moda dieci anni fa, ma di una maniera di vestirsi originale, mai vista prima, che utilizza l’accostamento dei colori più disparati per creare, a colpo d’occhio, un magnifico effetto. E poi perché con Desigual nessuno è uguale a un altro: i vestiti sono tutti diversi fra di loro, attraverso il rimescolamento dei colori. Infatti proprio il motto di questo marchio spagnolo recita “No es lo mismo”. Parola dei Barcellonesi.

o.sanese@inwind.it

 

Tags 2011, Marzo2011
eoc

eoc