Perché solo adesso la Turchia bombarda l’ISIS in Siria?
26 Agosto 2016
Focus MiddleEast (1 article)
0 comments
Share

Perché solo adesso la Turchia bombarda l’ISIS in Siria?

Dopo 5 anni di guerra civile in Siria per la prima volta la Turchia ha lanciato in questi giorni un’offensiva militare in territorio siriano. Eppure l’ISIS è lì, poco al di là del confine, dal 2014. Come mai proprio ora? La Turchia considera le milizie curde siriane YPG (appoggiate dagli USA nella lotta all’ISIS) semplicemente una branca del PKK, Partito Curdo dei Lavoratori, che in Turchia ha condotto per decenni una sanguinosa battaglia per l’indipendenza nel sudest del paese. Dopo anni di relativa calma il conflitto è riesploso con gli attacchi turchi alle postazioni dell’YPG, e una catena di attacchi terroristici da parte del PKK che hanno riaperto il fronte interno alla Turchia. Ankara non fa alcuna distinzione tra PKK e YPG, mentre gli Stati Uniti riconoscono solo il kurdistanPKK come gruppo terroristico, mentre le unità YPG sono il loro alleato più efficiente sul campo di battaglia in Siria (cosa che ha causato non poche tensioni tra USA e Turchia negli ultimi anni). Per la Turchia invece, la vittoriosa avanzata curda contro l’ISIS nel nord della Siria è una minaccia esistenziale allo stato turco, e nessun leader turco vuole essere accusato di aver permesso ai curdi di costruire uno stato indipendente al confine sud del paese.

Il tempismo dell’operazione turca poi non è casuale. Dopo il fallito colpo di stato del 15 luglio, il presidente Erdogan ha epurato tutti i suoi nemici tra le fila dell’esercito e ora vuole dimostrare che le forze armate sono ancora saldamente nelle sue mani, e capaci di affermare gli interessi del paese nella regione.


[ot-link url="http://foreignpolicy.com/2016/08/24/turkey-is-finally-bombing-syria-but-its-not-hitting-who-the-u-s-wants/"]Fonte: Foreign Policy[/ot-link]

 

Qui la pagina di [ot-link url="https://www.facebook.com/FocusMiddleEast/"]Focus MiddleEast[/ot-link]

 

Focus MiddleEast

Focus MiddleEast