Un secolo fa
25 Luglio 2021
laFonteTV (2021 articles)
0 comments
Share

Un secolo fa

Al sommo Benedetto Croce, nel breve periodo in cui fu ministro della Pubblica Istruzione, si deve la prima legge italiana per la tutela del paesaggio. Nella relazione introduttiva “Per la tutela delle bellezze naturali e degli immobili di particolare interesse storico” presentata al Senato il 25 settembre 1920, spiega “che una legge in difesa delle bellezze naturali d’Italia sia invocata da più tempo e da quanti uomini colti e uomini di studio vivono nel nostro Paese, è cosa ormai fuori da ogni dubbio” affinché si “ponga, finalmente argine alle ingiustificate devastazioni che si van consumando contro le caratteristiche più note e amate del nostro territorio”.

Ma perché è necessario tutelare il paesaggio? Un “altissimo interesse morale e artistico legittima l’intervento dello Stato”, risponde Croce: poiché il paesaggio “altro non è che la rappresentazione materiale e visibile della patria, con i suoi caratteri fisici particolari (…), con gli aspetti molteplici e vari del suo suolo, quali si sono formati e son pervenuti a noi attraverso la lenta successione dei secoli”.

La regione Molise, invece, continua a tacere.

 

laFonteTV

laFonteTV