bonefro..fuori i secondi
20 Febbraio 2010
0 comments
Share

bonefro..fuori i secondi

S.o.S

 

Presto la neve impedirà frequentazioni segrete nella ricerca, porta a porta, di un sindaco per Bonefro, e non perché ne cada molta ma perché le impronte saranno pur sempre vistose e prove documentali per consentire azzardi.

A tutt’oggi si propongono in abbondanza i secondi cittadini, ma di primi più niente che poco. Gli incontri pubblici sarebbero fondamentali per far crescere la coscienza democratica, la partecipazione, il coinvolgimento. Aspetteremo la santa pasqua per aprire l’uovo.

Intanto, in tempo di disoccupazione, potrebbe essere un lavoro sicuro e retribuito per cinque anni, ci si potrebbe sbizzarrire nel disegnare una città vivibile dove l’impegno non si esaurisca nel provvedere alla manutenzione, pur necessaria di marciapiedi e grondaie.

Nel cratere, ad oggi, è mancato un sindaco che prendesse in mano la situazione e progettasse uno sviluppo legato all’insieme dei paesi. Non so se era fra le competenze, ma questo il sub commissario non l’ha mai fatto facendo “ perdere” soldi in tanti rivoli, ma nessuno buono a creare posti di lavoro. C’è voluto l’assessore Vitagliano per ricordarlo ai sindaci del cratere, anche se il suo intento era finalizzato a sostenere progetti amici per le piane di Larino.

Urge allora un candidato sindaco che scommetta sul futuro del paese e della zona per arginare almeno in parte i ritardi accumulati e le occasioni perdute a causa di un farraginoso meccanismo che impedisce il cammino spedito.

S.o.S

eoc

eoc